democrazia

Un’opposizione per la nostra Europa

4 novembre, 2013 | Redazione A Sud

[Di G. Viale su Il Manifesto] Diritti civili e sociali, revisione dei vincoli finanziari, riconversione ambientale della produzione, una nuova classe dirigente. E il filo rosso dei beni comuni. Il programma c’è, manca la forza

La chimica della rivolta

1 novembre, 2013 | Redazione A Sud

[di Alberto Zoratti | su Comune-info] Chiuso l’ex Colorificio, riaperta la Mattonaia, uno dei peggiori esempi di edilizia popolare lasciata nel degrado e di criminale spreco di soldi dei cittadini. Il Municipio dei Beni Comuni

L’autogoverno della terra

29 ottobre, 2013 | Redazione A Sud

[Di E. Caramelli su comune-info] Una rete di piccoli contadini, “genuini e clandestini”, si battono contro lo sfruttamento e la devastazione delle terre private o pubbliche che siano, in difesa delle comunità locali insieme a coloro

Ex Colorificio, inizia l’assedio

26 ottobre, 2013 | Redazione A Sud

Da pochi minuti decine di effettivi dei reparti delle forza dell’ordine hanno circondato l’Ex Colorificio Liberato di Pisa, dando seguito alla sentenza del Tribunale che chiede il sequestro immediato dell’immobile di via Montelungo per restituirlo

Ex Colorificio di Pisa. Il Countdown

25 ottobre, 2013 | Redazione A Sud

[di Alberto Zoratti | su Comune-info]L’applauso in conclusione dell’ultima assemblea all’ex Colorificio di Pisa segna un salto di qualità nell’esperienza del Municipio dei Beni Comuni. A ridosso dello sgombero, quando i reparti della polizia di

Distacchi dell’acqua a chi rispetta il referendum

23 ottobre, 2013 | Redazione A Sud

Nell’ambito della Campagna di obbedienza civile alleghiamo il comunicato diffuso dal CRAP – Coordinamento Romano Acqua Pubblica e l’appello al Sindaco di Roma Ignazio Marino lanciato su Change.org relativo ai distacchi del servizio idrico nel

Effetto Gezi

4 luglio, 2013 | Redazione A Sud

[di S. Tarabini su Dinamopress] Curdi e turchi insieme contro la violenza della polizia e per la democrazia, mentre il paese fa i conti con la propria memoria.   Mentre l’Egitto s’infiamma, la Turchia cova le


Back to Top ↑